Il bookshop è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30

Brundisium

“Brunda”, testa di cervo così come intitolarono la città i Messapi ispirandosi alla naturale conformazione del porto interno a forma di palco di cervo. Uno degli scali adriatici più sicuro dell’intero Mediterraneo che attirò l’interesse dei romani tanto da fare di Brundisium il fulcro dei loro traffici mercantili collegando le due realtà, Roma e Brindisi, attraverso l’importantissimo tratto viario della Via Appia. Di quest’ultimo, oggi, ne resta come emblema, il monumento delle colonne romane che svettano sul porto interno, solitamente ritenute le terminali della via omonima. Tante le testimonianze archeologiche del periodo romano che riscontriamo in città, il suddetto monumento che sorge nell’aria dell’ex arx romana dove andavano a confluire tutti i monumenti più importanti dell’epoca, il Museo archeologico F. Ribezzi, dove un’intera sezione è dedicata ai romani e alle testimonianze archeologiche, Palazzo Nervegna che custodisce il capitello originale del monumento delle colonne, così come i resti della domus di età imperiale e l’affascinante spaccato di vita romana che si ammira al di sotto del Nuovo Teatro Verdi.

Durata percorso: 4 ore

Gruppi o scolaresche a partire da: 5 max 35

Costo: €